Rapporti con inquilini e in pubblico: il sesso secondo i giovani

Un sondaggio tra le università inglesi porta alla luce aspetti piccanti di come vivono il sesso i giovani universitari.

Un sondaggio britannico ha cercato di capire come i giovani di oggi vivono il sesso. Intervistando i ragazzi dai 18 ai 23 anni, in piena età universitaria, si fa luce sula sessualità dei ragazzi che studiano che sono già grandi, ma anche piuttosto spensierati. Una volta partiti per studiare e fuori dal controllo di mamma e papà, cosa combinano?

Partiamo da un dato di fatto: l’università corrisponde al tempo del sesso per la gran parte dei giovani studenti. Lo scombussolamento ormonale è lo stesso del liceo, ma in questa fase è abbinato ad una maggiore disponibilità finanziaria. Così, il sito web britannico StudentBeans, ha ben pensato di realizzare un sondaggio sul tema.

Lo studio ha coinvolto 6129 studenti, distribuiti per 100 atenei, e ha stilato una classifica di quelli dove si rimorchia di più. Ne risulta che alla Brighton University, in tema di sesso, sono messi bene: mediamente, i giovani iscritti a questo ateneo vantano una media di 10 partner a testa, contro i 9 che si possono vantare all’università di Chester.

Dal sondaggio emerge anche che l’ansia da prestazione, al giorno d’oggi, è ormai una prerogativa anche femminile, con il 57% del gentil sesso che la dichiara contro un 66% di maschi. Il 26% degli intervistati ha ammesso di aver fatto sesso con il proprio inquilino, mentre il 29% ha ammesso di aver avuto rapporti in luoghi pubblici.

0 comments

No comments yet

Leave a Reply