Tette per la scienza: la divulgazione diventa sexy

Pillole di scienza, accompagnate da seni femminili. Un concept tanto semplice quando originale, che ha dato vita a “Tette per la scienza”, un blog che in pochi giorni ha raccolto migliaia di contatti.

L’idea è di Lara Tait, trentenne milanese laureata in Scienze preistoriche all’Università di Ferrara. Il suo motto? “Dove non può la Ragione, possono le Puppe”. Il volto tagliato garantisce la privacy e la completa tutela dell’anonimato e, nel frattempo, nasconono foto sexy e post serissimi. L’idea è talmente coinvolgente che sembra funziona e la gente scrive – oltre che ai complimenti per i seni – anche “Interessante, questa non la sapevo!”.

 

0 comments

No comments yet

Leave a Reply